#comuniplasticfree. Una proposta ..

In occasione dell’evento IoSonoPlasticFree, organizzato il 23 settembre sulla spiaggia di Vindicio
dal Meetup Formia 5 Stelle, ho espresso ai nostri portavoce presenti la speranza che anche i comuni
decidessero di adottare le stesse scelte che hanno consentito di far sì che il Ministero dell’Ambiente
sia “plasticfree” dal 4 ottobre.
Il progetto IoSonoPlasticFree è stato introdotto al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del
Territorio e del Mare dal Ministro Sergio Costa in considerazione del fatto che la plastica monouso
costituisce il principale inquinante dei mari e delle spiagge di tutta Europa: per questo motivo,
l’Unione Europea ha recentemente proposto il divieto di commercializzazione per alcuni prodotti e
l’introduzione dell’obiettivo di raccolta plastica superiore al 90%, come avviene attraverso i sistemi
di cauzione-deposito (vuoti a rendere).
La nostra portavoce deputata Ilaria Fontana ha raccolto questa idea e nei giorni scorsi ha inviato ai
comuni della provincia di Latina e di Frosinone una bozza di mozione sulla base di quella
presentata al comune di Fiumicino dal gruppo consiliare del M5S tramite il portavoce consigliere
comunale Ezio Pietrosanti e adottata dall’assise comunale, sperando che anche le amministrazioni
siano sensibili ed accettino la sfida.
In un momento in cui la lotta alla plastica è diventata centrale nel dibattito pubblico e nelle politiche
adottate da Bruxelles, le istituzioni devono dare il buon esempio.
Del resto, all’inizio dell’avventura della raccolta rifiuti porta a porta proprio il sindaco Stefanelli ha
osservato come il rifiuto maggiormente conferito sia proprio la plastica e ha auspicato che possiamo
acquisirne consapevolezza e adottare azioni concrete per ridurre imballaggi e utilizzo della plastica.
Le istituzioni, allora, diano il buon esempio, come detto, si impegnino a intraprendere un percorso
che porti alla rimozione di tutta la plastica monouso dagli uffici comunali, comprese le sale
conferenze e i centri civici, con particolare attenzione a quelli derivati dalla vendita (diretta o
tramite distributori automatici) ed alla somministrazione di cibi e bevande, promuovere una
campagna di informazione e sensibilizzazione per tutti i dipendenti comunali e nelle scuole,
adottare un Piano Operativo Comunale di Prevenzione e Riduzione dei Rifiuti, in conformità con
linee guida e programmi regionali e/o nazionali.
La mozione è a disposizione di tutti i consiglieri comunali, essendo stata inviata tramite PEC
all’indirizzo ufficiale del Comune di Minturno, pertanto invitiamo i consiglieri a prenderne visione e
a presentarla al prossimo Consiglio Comunale.
La tutela dell’ambiente è un dovere di tutti, impegniamoci insieme per questo obiettivo.
Lara Capuano
Meetup Minturno in MoVimento